lunedì 8 dicembre 2008

eggah o frittata egiziana

Ricetta recuperata da panperfocaccia.eu: originariamente inserita da Typone e realizzata successivamente in modo egregio da danidanidani.

Con tutte le verdure che avevo in casa, non sapevo proprio da dove iniziare....Io amo gli ortaggi estivi e mangerei sempre e solo quelli.

Ecco che questa ricetta calzava a pennello per i miei progetti domenicali: quasi nessun sbattimento, veloce da realizzare, peccato che prevedesse l'uso delle uova e, si sa, io con le uova ho un pessimo rapporto.

Anche stavolta la mia fama di rompiuova e' rimasta ben alta e cosi' la frittata al forno, per quanto buonissimo, non si e' sollevata a dovere.

Amen, non me ne faccio troppo un cruccio: il sapore e l'aspetto sono rimasti eccellenti comunque.

Vi riporto quindi la ricetta, cosi' come e' stata inserita da Typone ovvero senza dosi (personalmente ho usato 1 peperone, mezza melanzana, 2 zucchine, 5 uova: questo qua sopra e' uno dei due piatti preparati)

Verdure: zucchine, melanzane, peperoni, cipolle rosse, tutte tagliate a dadini piccoli.
"Odori": aglio sminuzzato, coriandolo fresco (facoltativo) sminuzzato, prezzemolo trittato.
Spezie: cumino in polvere.
Sale e pepe.
Uova sbattute a frittata.
Un'idea di farina.

In padella fare fondere poi rosolare tutte le verdure con gli "odori" e il cumino, senza salare.
Sbattere le uova con un'idea di farina, a crema schiumosa, salare e pepare.
Versare le verdure in una pirofila unta e versarci sopra la crema di uova.
Infornare a 180° per un buo 45 minuti, e comunque fino a quando la eggah non è bella gonfia, dorata e asciutta alla prova del coltello asciutto.