lunedì 8 dicembre 2008

Ricordiamoci di richard wright (16 settembre 2008)

Ieri non ho fatto in tempo a scrivere nulla, anche perche' tra una cosa e l'altra ho continuato a rimandare. Ma oggi, prima che passi inosservato, voglio dedicare due righe del mio blog alla memoria di questo personaggio.

I Pink Floyd erano e rimangono uno dei miei gruppi musicali preferiti, in assoluto.

Quando ho sentito la notizia in tv, stavo cucinando (e ti pareva): mi sono fermata e sono corsa ad ascoltare la notizia.

E' stato deludente constatare che gli hanno dedicato piu' o meno due frasi in croce, senza nessuna commemorazione, senza nemmeno quei memoriali retorici che ci propinano ogni volta che muore qualche politico che ha rappresentato poco o nulla per la nostra esistenza.

Invece Richard Wright, con le sue opere, ha accompagnato parte della mia gioventu'.... Ho vissuto i Pink Floyd indirettamente (ho solo 35 anni): me li ha fatti conoscere Vincenzo Castellini (anzi ne approfitto: lo sto cercando disperatamente, quindi se qualcuno ha notizie, gli sarei grata di aiutarmi a mettermi in contatto con lui) Eravamo in terza liceo... ultimo anno del classico. Lui veniva dal Convitto Nazionale ed era l'ultimo arrivato della nostra classe. Dire che ci siamo trovati subito non basta: io adoravo Vincenzo, che chiamavo, a ragion veduta, fratello! Perche' questo eravamo: fratello e sorella.

Ricordo in particolare un pomeriggio, a casa dei miei genitori: sono venuti a casa Vincenzo e Gabriella (un'altra nostra amica comune). Era un pomeriggio un po' tossico: abbiamo tostato delle sigarette nel forno e abbiamo fatto un the' con l'origano. Sicuramente ci siamo fatti grasse risate :D Anche perche', ad un certo punto, abbiamo acceso la tv e davano Strega per amore. Una puntata al limite del normale: non so bene per quale motivo, Samantha aveva richiamato uno strano uccello (che poi era lo zio travestito...). Vincenzo, preso da un raptus di follia, ha iniziato a ripetere le mosse di quello strano animale e gli stessi versi. Gabriella lo ha seguito a ruota. Ma quanto eravamo scemi?!

Ecco! di sottofondo a questa follia, i Pink Floyd la facevano da padrone, seguiti dai Led Zeppelin e dai Doors.....

Addio Richard Wright e grazie di tutto.