sabato 21 febbraio 2009

due antipasti




Sono decisamente indieto con le pubblicazioni... il fatto e' che ho passato una settimana a star male... quindi non sono riuscita a scrivere piu' nulla di interessante...
in piu' si e' rotto il portatile... e mi tocca usare il pc fisso di mio marito, con tutti i suoi paranoici blocchi di script vari, che mi impediscono anche soltanto di caricare una foto... (infatti ora devo capire come metterle qui...)

La prima che vi propongo e' Patate e beluga....
Dopo aver realizzato questa ricetta, ho scoperto che, facendo una ricerca con google, viene fuori qualcosa di simile.
Pero', quando l'ho fatta non lo sapevo, quindi mi scuso con l'autore della ricetta simile, ma e' stato solo un puro caso.

Vi serviranno circa 6/7 patate di media grandezza, 150g di lenticchie beluga o di leonforte, qualche fetta di salmone affumicato (diciamo che dovreste cavarvela con 100 g, prezzemolo, erba cipollina, sale, pepe, il succo di un limone, 2 cucchiai di colatura di alici, olio evo, brodo vegetale (1 litro circa)

Cuocete le patate a vapore e poi schiacciatele.
Conditele con limone, colatura di alici, prezzemolo, erbacipollina, pepe e un po' di olio evo.
Cuocete le lenticchie beluga, facendole tostare un minimo in un cucchiaio di olio, poi aggiungete il brodo fino ad assorbimento fino a cottura (devono rimanere sode).
Sfilacciate il salmone ottenendo lunghe strisce.

Preparate il piatto, mettendo al centro il pure', fatevi un buco e riempitelo con le lenticchie, contornatelo con il salmone e servite pure freddo.

La mia seconda proposta e' la tartare B71, dedicata alla mia amica Barbara ^_^

da tempo avevo un avocado di cui non sapevo che farne.
Ieri, girovagando tra i blog, ho trovato questa ricetta mi e' piaciuta subito.
Ben eseguita, a parer mio gustosa, insomma mi sono convinta immediatamente ;-))
ho apportato qualche lieve modifica rispetto al tracciato originale

Ingredienti:
1 avocado
60 g di philadelphia per ogni persona
350 g di salmone fresco
finocchietto selvatico
erba cipollina
sale e pepe
riduzione di aceto balsamico bianco o balsama bianco gia' in crema (lo vendono nei supermercati, io l'ho preso da marotta a palermo, in corso tukory)
buccia di limone grattugiata
olio evo

tagliare a cubetti l'avocado e fare lo stesso col salmone dopo avergli tolto le spine.
Tagliare piccolo piccolo finocchietto ed erba cipollina crude e mescolarle al philadelphia (il mio era light), condire con sale e pepe e montare leggermente.
Lasciar riposare il salmone spruzzato leggermente di limone, aggiungete un po' di scorza di limone grattugiata e salatelo leggermente (pochissimo mi raccomando).
Poco prima di portare a tavola, formate la torre: base di avocado, crema di philadelphia, copertura di salmone.
Condite con la riduzione di balsamico bianco.
Se lo fate piccino va bene come antipasto, ma se lo fate grande come il mio... considerate che ci abbiamo cenato.

Condite l'avocado con olio, sale, pepe, limone