mercoledì 11 febbraio 2009

Crostata Rossana (di frolla di nocciole alla crema di ricotta e albicocca)



Dedicata a Rossana, poiche' e' nata nel giorno del suo compleanno.

Dall'ultima torta ricotta e pere simil De Riso, mi era avanzata della frolla alle nocciole.
Cosi' oggi, non avendo piu' a disposizione dolcetti per la colazione, ho fatto scongelare la frolla, ma dopo non sapevo cosa farci...
Avevo la ricotta... ma non le pere...
e allora?
ho lasciato che l'istinto mi seguisse.


tortiera da 24 cm
Ho fatto cuocere la crostata in bianco per 14 minuti a 160°
poi ho aggiunto uno strato di marmellata di albicocche
e poi ho fatto la crema di ricotta

Pasta frolla nocciole (per due torte)
300 gr di farina 00
10 gr. amido di mais
2 tuorli
20 gr. di albume
150 gr di zucchero
1 cucchiaio di miele non fluido
1 pizzico di sale
170 gr di burro
170 gr di nocciole a farina
20 gr. di granella di nocciole


Lavorare il burro morbido con lo zucchero, il miele e il sale per 1 minuto, aggiungere i tuorli, l’albume e la grappa, versare prima la farina di nocciole poi la farina setacciata con l’amido e la granella,
Lavorare velocemente e formare un panetto da tenere in frigo per 3 ore minimo.

Crema di ricotta
300 gr di ricotta di pecora asciutta (anche metà vaccina e metà pecora)
30 gr di zucchero Zefiro o a velo
200 gr di panna montata
Mescolare la ricotta con lo zucchero e passarla al setaccio fine, tenerla a temperatura ambiente per 1 ora e mezza.
Montare la panna senza zucchero.

Meringa italiana
100 gr di zucchero+20 gr
di acqua+50 gr di albumi
Portare lo zucchero e l'acqua ed 1 cucchiaino di glucosio a 121° e versare sugli albumi a filo con le fruste in movimento ad alta velocità, montare fino al raffreddamento (se non si ha il termometro mettere sul fuoco in un piccolo tegame l’acqua e lo zucchero/glucosio ed attendere che faccia delle bolle in superficie. Lo sciroppo sarà trasparente).

Gelatina
Mettere 4 fogli di gelatina in ammollo in acqua fredda per 10 min., quindi strizzarla e scioglierla su fuoco basso insieme a 1 cucchiaio di panna liquida, fuori dal fuoco e appena sarà tiepida(40°) unire 1 cucchiaio di grappa di pere.
Portarla a 30° (non in frigo), ed unirla alla crema di ricotta con le fruste a vel. 1 per pochi secondi poi mescolare la meringa con un cucchiaio ed infine la panna semimontata.

preparata come descritto sopra, l'ho aggiunta sulla crostata e messa in frigo per 3 ore.

Infine, ho fatto del caramello e ho ricavato delle goccine da mettere sopra alla torta e una fiamma centrale.

17 commenti:

  1. ciao!
    Stupenda questa frolla alle nocciole! Da provare sicuramente!
    ci piace molto anche la farcia: marmellata e crema di ricotta, mantenute separate...originalissima e l'estetica ci ha guadagnato moltissimo!
    Sei davvero brava....ma le fai anche su commissione???
    bacioni

    RispondiElimina
  2. @manu e silvia: buonasera a voi! noooo non le faccio su commissione! potrei morire! io odio fare i dolci... non so mai come facciano a riuscirmi... sono talmente imprecisa... spesso prende iniziative, riduco, aggiungo, ricostruisco, smonto, poi mi accorgo di aver sbagliato tutto e cerco di risolvere! eppure riescono...
    questa l'ho fatta proprio in fretta e furia, perche' non sapevo come eliminare ricotta e pasta frolla alle nocciole: la pasta frolla era troppo poca per farci la torta di de riso e poi non avevo le pere...mio cugino le mele non le mangia... qualcosa dovevo inventarmi. Cosi' e' venuta fuori questa :D non e' male :D e cavolo se e' buona!

    @rossana! ciau! direi che visto che era il tuo compleanno... la chiamero' torta rossana e la dedichero' a te ^_^

    RispondiElimina
  3. mi sembri una streghina che crea pozioni magiche per far sorridere le persone che ami!! ma quando cucini indossi il cappello a punta?? :-))

    RispondiElimina
  4. comunque sia...a noi piace moltissimo!! neppure noi siamo brave con i dolci (forse perchè non ci piace molto rispettare esatttamente le dosi..ci paice variare...ma ce la caviamo meglio con il salato!), ma siamo convinte che la tua bravura ti permetta di fare qualsiasi cosa!
    vedi qui? hai trovato un ottima soluzione...e guarda che spettacolo!!
    un bacione

    RispondiElimina
  5. che buonaaaa! molto originale questa crostata! deve avere anche un sapore delicato!!! la proverò di sicuro! baci

    RispondiElimina
  6. La pasta frolla alle nocciole dev'essere divina!!!Credo compensi il saporino burroso della frolla per cui non vado matta,mi piacerebbe molto farla così!!!
    E' spettacolare Cinzia!!!

    RispondiElimina
  7. Mamma mia Cinzia, è bellissima, brava!!

    RispondiElimina
  8. @paola: ahahaha mi manca proprio il cappello a punta! ho gia' conquistato la giacca da chef :D adesso vedremo a quando il cappello...

    @manu e silvia: quando mi darete i vostri dati bancari potro' spedirvi la cifra pattuita per tutti i complimenti che mi fate...

    @micaela: incredibilmente la trovo piu' delicata rispetto alla ricotta e pere di de riso... non mi era piaciuta molto in quel modo. Cosi' invece... forse perche' la sento piu' mia?

    @le pappe di alessandra: ah la pasta frolla alle nocciole e' una cosa meravigliosa!

    @barbara: grazie barbara cara! :D

    RispondiElimina
  9. Grazie mille Cinzia! Quale onore! :))

    RispondiElimina
  10. Questa frolla alle nocciole dev'essere d'un buono incredibile...salvo la ricetta!

    RispondiElimina
  11. Cinzia questa ricetta la devo provare, forse proprio stasera, adoro le nocciole e la frolla che hai fatto è squisita, brava come sempre, ottimo risultato! :D
    Buon inizio settimana cara!

    RispondiElimina
  12. In pratica hai creato l'antagonista della torta amalfitana!! Sei grande:))

    RispondiElimina
  13. ero convinta di avervi gia' risposto... ma purtroppo sono dal pc di mio marito e lui ha disabilitato talmente tanti script... praticamente ogni volta devo arrampicarmi sui muri per poter riabilitare tutto l'occorrente per muovermi nei blog..
    scusate quindi se rispondo solo ora.

    @rossana era il minimo che potessi fare. Una torta ispirata da te che ti ritrae benissimo.

    @francesca, attendo con ansia di vedere la tua versione

    @elly: l'hai piu' fatta? sono curiosa! e grazie per i complimenti.

    @ciao sweetcook: mi sono ispirata piu' che averla creata da zero ;)

    RispondiElimina
  14. scusa ma la meringa italiana a cosa serve in questa ricetta?

    RispondiElimina
  15. Ciao allory. Piacere di conoscerti. Provala e dimmi tu a cosa serve, ok? Grazie per il tuo contributo. A presto.

    RispondiElimina
  16. Ciao allory. Piacere di conoscerti. Provala e dimmi tu a cosa serve, ok? Grazie per il tuo contributo. A presto.

    RispondiElimina