giovedì 4 dicembre 2008

cous cous al pesto di peperoni con calamari fritti in pastella (di Filippo La Mantia)

ingredienti per 4 (ma secondo me ci si mangia anche in 6)
200 g di cous cous precotto
1 peperone
1 mazzetto di menta
1 mazzetto di basilico
2 acciughe
50 g di mandorle
4 calamari
farina
olio evo
sale e pepe

mettete il cous cous in un recipiente largo e copritelo con acqua. quando si sara' assorbita, aggiungete un cucchiaio di olio evo (io ho usato il Feudotto, Val di Mazara dop) e sgranate con una forchetta.
Fate cuocere per 15-20 minuti il peperone in forno a 180°, poi spellate e mettete nel mixer con mandorle, basilico, menta, acciughe.
Preparate una pastella di acqua e farina e immergetevi i calamari (io li ho tagliati ad anelli, mentre ho lasciato sani i tentacoli).
Passate il calamaro nella pastella molto densa e friggetelo, evitando di ustionarvi il braccio come invece ho fatto io (sembra che ci ho fatto il bagno nell'olio bollente!)
A questo punto, vi dico cosa ho fatto, ma anche quello che avrei voluto fare (consigliatomi da Riccardo)
Io ho mescolato assieme il pesto al couscous, Riccardo invece mi ha proposto di fare una base col pesto, porre sopra il cous cous e infine decorarlo col calamaro.
Effettivamente la seconda versione mi sembra piu' bella, ma ormai il danno era stato fatto.....
Ho mescolato quindi il pesto al cous cous, poi ho formato delle piramidi e sopra ho posto il calamaro con i suoi lunghi tentacoli.

Decisamente gustosa questa ricetta ispirata da Filippo La Mantia e da rifare presto apportando pero' qualche piccola modifica. A parte la presentazione, io avrei volentieri aggiunto qualcosa di piccante per rendere il cous cous piu' deciso nel gusto (risulta molto delicato).