venerdì 5 dicembre 2008

minestra d'orzo di casa Giuffre'



Sembra una qualsiasi minestra d'orzo... ma non lo e'!
la ricetta e' di ugo, l'amico con cui ho fatto il fondo bruno.
Un sapore insolito per noi terroncelli, ma ne sono rimasta folgorata.
Francesco ne ha mangiati tre piatti (di quelli che vedete qua sopra).
La ricetta in se e' semplice.
1 carota, 1 costa di sedano, 1 cipolla, 1 patata, 1 pezzetto di cotenna, 100 g di carne salada o manzo affumicato, 100 g di speck a cubetti, 1 cucchiaio di strutto, 60 g di orzo, un pochino di rosmarino, un pochino di timo, un cucchiaio di concentrato di pomodoro, brodo q.b (a me ne sono serviti due litri), un pochino di prezzemolo, qualche pezzetto di parmigiano (io ho messo pure del formaggio alla menabrea).
Dopo aver sbollentato la cotenna, metterla nel pentolone che userete per cuocere la minestra assieme alla cipolla tritata fine e un cucchiaio di strutto.
Tenete tutto li' buoni buoni.
Nel frattempo fate andare in un padellino le verdurine tagliate a cubetti e aggiungetele al pentolone.
Iniziate a cuocere il tutto. Rosolate nel padellino di cui sopra anche lo speck e infine il manzo sempre a cubetti e aggiungetelo nel famoso pentolone.
Bagnate con brodo e andatelo aggiungendo man mano che serve.
In un'altra pentola, fate cuocere al dente l'orzo con un po' di brodo.
Quando riterrete che sara' pronto, aggiungetelo al pentolone famoso, assieme a un cucchiaio di concentrato di pomodoro, al prezzemolo e gli altri aromi e ai pezzetti di parmigiano.
Lasciate cuocere tutto assieme per un po' e poi servite