martedì 9 dicembre 2008

Un giorno speciale: in cucina con Riccardo Frola

Tutto e' nato per caso...
chiacchieravamo assieme su msn, io e Riccardo.
Ad un certo punto, senza che me l'aspettassi, mi ha chiesto di andare da lui a fare una giornata in stage....
io? in stage? con Riccardo? maddai!!!
pensavo lo dicesse tanto per dire...
La nebbia e il ghiaccio dei giorni successivi, ci hanno costretto a rimandare il tutto, ma finalmente quel giorno e' arrivato... e' accaduto tutto ieri...
Alle 7.00 mi sono svegliata con il solo pensiero che questo era il mio banco di prova: e non parlo di bravura ma di attitudine.
Perche' la bravura, anzi la consapevolezza e la velocita' si acquisiscono sul campo, tentando e ritentando, col tempo; ma l'attitudine e la dimistichezza in una cucina professionale, si possono comprendere gia' al battesimo...
E questo per me e' stato davvero un battesimo.
La cucina di Riccardo e' grande ed accogliente, ma la differenza la fa Riccardo stesso... Non sarebbe stata la stessa cosa se al mio battesimo ci fosse stata una persona poco comprensiva e paziente. Probabilmente, nello stesso momento in cui ho lasciato crudo il pane africano oppure quando ho schizzato tutta la ricotta addosso allo chef, qualcun altro mi avrebbe lanciato padelle roventi addosso (ogni riferimento a fatti o persone NON e' casuale :ahaha: ), ma Riccardo no... per quanto il ciglio destro avesse tremolato come per un tic nervoso, mi ha dato coraggio ad andare avanti.
Mi ha insegnato tante cose... ma soprattutto mi ha fatto capire quanto bello sia lavorare in un bel gruppo, aiutarsi l'un l'altro, collaborare per rendere e offrire il meglio.

E' stata un'esperienza davvero bella, bella, bella e spero di poterla ripetere all'infinito, perche' mi sembrava di esserci sempre stata la', con loro!

Due paroline le spendo volentieri anche su Alessandro: vi sembrava matto? lo e'! ma e' anche di una dolcezza disarmante. Sembro un folletto :mrgreen:
Se li conoscerete, non potrete piu farne a meno : Sailor :

Grazie Riccardo e Alessandro per questa opportunita' che mi avete regalato e pure per gli splendidi cucchiaini da textures di Adria': non so quando potro' utilizzarli, ma sono un invito a continuare 8))
Grazie mille per essere stati con me: e' stata una splendida giornata!

-------------------------------

dettagli della giornata:

sono arrivata alle 10.30 a genova nei pressi del ristorante di Riccardo.
Ad attendermi al luogo dell'appuntamento c'era Alessandro, piu' folletto che mai.
E fuori dalla porta Riccardo...
Dolce, dolcissimo Riccardo. Mi e' sembrato di incontrare un amico che non vedevo da tanto tempo e non di conoscerlo per la prima volta!
Entrata in cucina, mi ha subito offerto un grembiule con su scritto "le fragole rosse".
Che emozione!
Di mattina ho soprattutto assistito alla preparazione per il pranzo (e ho potuto assaggiare qualcosina di Riccardo e di suo padre).
Finito il servizio, ci siamo messi all'opera.
Abbiamo preparato il pane nero di seppie (ho tutti i passaggi, non temete), il pane africano, il preparato per fare gli gnocchi di ricotta, con cui ho fatto le quenelle, poi l'ho aiutato con i gamberoni, a pulirli e tagliarli, ho aiutato a preparare l'entree aggiungendo qua e la' qualcosina dietro suo suggerimento, abbiamo fatto gli esercizi per fare i disegni con le riduzioni, ho mangiato un suo dolce fantastico!!! gli ho visto fare qualche gioco chimico con i barattoli di Adria' ;-)) gia' che c'ero ho aiutato Alessandro a preparare la sala e... buh per ora non mi viene in mente altro :D