lunedì 8 dicembre 2008

zuppa di fagioli toscanelli con misto funghi e speck al profumo di salvia



Adesso so gia' che andrea matranga mi dira': "minchia arreri facisti cosi pulintuni!"
Vero e'!
Ma qua fa friddu! si gela!
E quindi ci vogliono zuppe, minestre, galline... (per la gallina attendi domani: sono in ritardo di un giorno).
Mettici anche che la domenica sera amo fare i legumi: non so perche', ma e' l'unica cosa che ho voglia di mangiare.
Ecco che ho pensato a questa zuppa con quello che avevo in casa.
Non ho molta esperienza con i fagioli: non li conosco bene, da piccola non li ho mai mangiati. Pero' mi e' parso che potessero stare bene con gli altri ingredienti e cosi' in effetti e' stato.
Ingredienti per due persone affamate o tre normali:

150 g circa di toscanelli
300 g di funghi misti (cantarelli, pioppini, champignons, porcini)
100 g di speck
4 foglie di salvia
olio evo
sale e pepe
brodo vegetale
un dito o due di vino bianco secco
1 spicchio di aglio

Mettere a bagno i fagioli circa 12 ore prima.
Far soffriggere pochissimo l'aglio nella pentola a pressione e poi aggiungere i fagioli, il brodo a coprire piu' un dito e chiudere.
30 minuti dal fischio dovrebbero essere sufficienti.
Passate i 3/4 dei fagioli e riversate tutto assieme agli altri e continuate la cottura.
Nel mentre, in un'altra padella, cucinate nell'ordine la salvia, poi i funghi, infine lo speck. Spruzzate di vino e spegnete.
A fine cottura, aggiungete i funghi ai fagioli, lasciate cuocere pochi minuti, regolate di sale e pepe.
Servite con un filo d'olio toscano (santa tea) e crostini di pane.