venerdì 5 dicembre 2008

pasta con i broccoli arriminati rivisitati (cavolfiore verde)



Apparentemente potrebbe sembrare la stessa ricetta di sempre, ma qualche pizzico di questo o di quello la rente... speciale! e se ci avessi pensato in tempo, forse gli avrei aggiunto pure un'altra cosina...

Ingredienti per 4 persone:
300 g di bucatini
1 broccolo, pardon cavolfiore verde
1 cipolla
sale grosso
1 cucchiaio di aceto
paprika dolce
paprika forte
cumino
2 acciughine
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
2 cucchiai di olio
due pugnetti di pangrattato
30 g di ragusano
pistacchi di bronte tritati un pugnetto
30 g di uvetta (ma se volete potete abbondare)
30 g di pinoli
10 g di mandorle tritate
1 pizzico di pistilli di zafferano (in mancanza, usate le bustine di polverina)

pulite e separate i ciuffetti del cavolfiore e metteteli a cuocere in acqua salata acidulata con l'aceto (per ridurre un po' l'orrendo fetore).
Scolateli al dente, senza buttare via l'acqua di cottura.
In un tegame capiente, fate stufare la cipolla e, quando sara' bionda, sciogliete le acciughine, schiacciandole con una forchetta; aggiungete uvetta, pinoli e mandorle e lasciate un po' insaporire. Di seguito, andra' messo il cavolfiore accompagnato da un mestolo di acqua calda in cui verra' sciolto dello zafferano.
Lasciate insaporire per una quindicina di minuti (se necessario aggiungete ancora acqua di cottura della verdura) e per adesso spegnete.
Allungate l'acqua di cottura del cavolfiore con dell'altra acqua e riportate a bollore.
Versatevi la pasta e lasciate cuocere per qualche minuto (dovra' risultare ancora croccatina, ma facilmente lavorabile).
Scolatela non troppo e ponetela nel tegame in cui avrete tenuto il condimento.
Mescolate a fuoco medio per far evaporare l'acqua in eccesso e per far amalgamare bene la pasta.
Durante quest'operazione, abbrustolite in un terzo padellino il pangrattato con il ragusano grattugiato (deve soltanto dorare).
Usate un po' del composto di pangrattato nella pasta e mescolate.
Impiattate, aggiungendo un altro po' di pangrattato e del pistacchio di bronte tritato